L’ACQUA COME ALIMENTO: SCOPRIAMO PERCHE’ E’ IMPORTANTE BERE LA GIUSTA QUANTITA’ DI ACQUA OGNI GIORNO

L’ACQUA COME ALIMENTO: SCOPRIAMO PERCHE’ E’ IMPORTANTE BERE LA GIUSTA QUANTITA’ DI ACQUA OGNI GIORNO

L’acqua: uno degli elementi importanti del nostro pianeta. L’acqua è vita: è presente sulla Terra per il 71% ed è anche l’elemento principale del corpo umano. In un uomo adulto, infatti, l’acqua arriva a coprire il 70% del peso corporeo. Ecco perché ogni giorno, qualunque essere vivente, ha bisogno di bere ed idratarsi.

Bere acqua aiuta a rigenerare le cellule, ad eliminare le sostanze di rifiuto dall’organismo e a favorire lo sviluppo muscolare. L’acqua, quindi, è un vero e proprio alimento, che ogni giorno viene richiesto dal nostro corpo come l’ossigeno.

Ma siamo davvero sicuri di consumare la giusta quantità d’acqua ogni giorno? Per sapere quanto bere, prova a moltiplicare 30 ml per il tuo peso corporeo in kg. Ad esempio, una persona che pesa 70 Kg, dovrebbe assumere 2.100 ml di acqua al giorno.
Una volta che hai scoperto la quantità giusta da bere, cerca di assumerla più volte durante la giornata e non in un unico momento. Bere troppa acqua tutta insieme, infatti, potrebbe far scattare l’urgenza di andare in bagno nelle persone che non hanno adeguata massa magra muscolare (la donna, ad esempio, tende ad urinare più dell’uomo perché ha meno muscolo).

Inoltre, se ti stai chiedendo quale acqua scegliere quando vai al supermercato, ricorda di leggere bene l’etichetta per capire se è davvero quella più adatta al tuo corpo. Una buona acqua dovrebbe apportare sali minerali alle cellule, tamponare l’acidità dei tessuti ed organi corporei ed assicurare i giusti volumi da consumare giornalmente.

Quindi come sceglierla? 
A seconda di eventuali problematiche di cui soffriamo… 
Se, ad esempio, si soffre di calcoli renali e vescicali, è meglio preferire acqua ricca di ioni bicarbonato (valore superiore a 600 mg/ litro) per arginare un eccesso di ioni idrogeno.

Per chi ha carenza di minerali, invece, meglio consumare acque con residuo fisso secco superiore a 500 mg/ litro. Anche le persone con osteoporosi dovrebbero scegliere un’acqua minerale con alto residuo fisso secco, per assumere in questo modo valide dosi di calcio.

Ricordiamo infine che le acque minerali non contengono ossigeno, elemento essenziale che garantisce una migliore funzionalità intestinale, ma ci sono due modi per farne entrare prima di berla: si può lasciare la bottiglia aperta affinché l’ossigeno dell’aria entri in soluzione nell’acqua; oppure si può versare l’acqua minerale in una brocca, agitarla e permettere così l’entrata dell’ossigeno.
L’ossigeno permette sia di bloccare i batteri aggressivi, sia di migliorare l’attività delle cellule delle pareti intestinali ed è per questo importantissimo. Ricorda che le acque con anidride carbonica sono le più povere di ossigeno!

E tu, quanta acqua bevi al giorno? 
Leggi con attenzione l’etichetta prima di acquistare l’acqua minerale?

Cosa desideri cercare?

Carrello chiudi